Only Lyon - Tourism and Conventions

Balcon d'Ainay © Jacques Leone
Bas-port Gillet © Jacques Leone
Passerelle du Palais de Justice © Jacques Leone
Promenade à Fontaines-sur-Saône © Jacques Leone
© Jacques Leone
© Jacques Leone
© Jacques Leone
© Jacques Leone

Alla (ri)conquista delle sponde della Saona

Isabelle Soares, project manager direttrice del progetto «Rives de Saône»

La passeggiata lungo le rive della Saona, che unisce il quartiere della Confluence a Rochetaillée-sur-Saône, è ritmata da opere d'arte. 15 km di camminata a piedi, urbana e insieme bucolica, per riscoprire il fascino delle sponde del fiume.

Ci può presentare le strutture realizzate sulle sponde della Saona?

Il progetto Rives de Saône si colloca tra le iniziative di riconquista dei fiumi iniziato nel 2002 con la ristrutturazione delle sponde del Rodano .

Si tratta di una «passeggiata vegetale» lungo il fiume che permette agli abitanti della regione lionese di ritrovare la Saona e di riscoprirne tutta la ricchezza. Il progetto valorizza il patrimonio ecologico in un'ottica di conservazione, tenendo conto sia del patrimonio edificato sia dei diversi usi delle sponde e del fiume (canotto, pesca, passeggiata...).

Cosa contraddistingue questo progetto?

Sul percorso della passeggiata si alternano una ventina di opere d'arte di artisti associati. Elaborate in collaborazione con gli ideatori del progetto fin dall'inizio, queste opere si collocano perfettamente nella storia e nei paesaggi; si tratta innanzitutto di luoghi dove fermarsi per contemplare la Saona. L'artista che fa da filo conduttore è Tadashi Kawamata; ha realizzato sei opere sull'insieme, lavorando per esempio su capanne e terrazze panoramiche di legno.

Quali paesaggi si presentano a chi percorre le sponde della Saona?

A Lione la passeggiata permette di riscoprire la città dalle sponde del fiume, in particolare le facciate dei palazzi della Lione Vecchia , in un'atmosfera serena. Il percorso prosegue lungo la banchina al di sotto del quai Gillet, poi lungo un sentiero vegetale e più bucolico, attraversando la cittadina di Caluire per raggiungere la misteriosa île Barbe , («isola barbara»); infine le sponde si allargano fino a Fontaine-sur-Saône e poi Rochetaillée-sur-Saône, con larghe spiagge che accolgono diverse trattorie.

Quali interventi verranno realizzati prossimamente sulle sponde della Saona?

I lavori proseguono nel tratto di Confluence (incluso nella fase 1 del progetto principale «Rives de Saône»). Inoltre si sta avviando una seconda fase del progetto, le Terrazze della Presqu'île. Si tratta in un primo momento di costruire un nuovo parcheggio sotterraneo sotto il quai Saint-Antoine che sostituirà il parcheggio esistente; questo, una volta demolito, libererà nella banchina un vasto spazio largo più di 35 metri, il quale sarà trasformato in giardino fluviale entro il 2020.

Lascia un commento

Lascia un commento

Tutti i campi sono obbligatori

Prenotazione

Powered by Logo pilgo

In questo articolo