Only Lyon - Tourism and Conventions

Stéphane D'Orazio, membre de l'association Artis Mirabilis
Cathédrale Saint-Jean
Gargouilles en façade de Saint-Jean
Quartier Saint Jean dans le Vieux-Lyon

Un'oasi di pace

Stéphane D'Orazio, dell'associazione Artis Mirabilis

Stéphane D'Orazio, membro dell'associazione Artis Mirabilis, ci fa scoprire gli angoli nascosti del quartiere Saint-Jean

Quando viene la gente a passeggio a Saint-Jean?

Molto spesso la gente viene a passeggio nel quartiere Saint-Jean la domenica.
È il quartiere medievale e rinascimentale, con la cattedrale che ha ritrovato la sua facciata da poco restaurata. Bella e fiorente.

Ovviamente chi viene nel quartiere non può passare accanto alle traboules senza farci un giro.
O meglio, sì, se le porte sono chiuse... Sono i passaggi che conducono da una via a quella che le è parallela, costruiti all'epoca del Rinascimento tra il XIV e il XVI secolo.

Cosa fa la specificità di questo quartiere?

Le piazze, le traboules, l'architettura con logge e torrette, il Rinascimento e poi ovviamente la presenza delle grandi famiglie italiane che si sono stabilite qui.
Alcune molto illustri, come i Gadagne. Difatti a questo proposito esiste un'espressione che non si sente più molto a Lione, che è: «Ricco come Gadagne».

E ancora molti altri posti carini, come la traboule della rue Saint-Jean che conduce alla rue des Trois Maries, che anche è stata restaurata nel corso degli ultimi anni.

Lascia un commento

Commenti

rgrgrgrgr

25/05/2016 14:36

grgrgrgrg

Lascia un commento

Tutti i campi sono obbligatori

Prenotazione

Powered by Logo pilgo

In questo articolo