Only Lyon - Tourism and Conventions

Vincent Carry, directeur du Festival Nuits Sonores
Nuits sonores - Concert © Brice Robert
Nuits sonores - MCDE © Brice Robert
Nuits sonores - Laurent Garnier © Brice Robert
Nuits sonores - NS Days © Brice Robert
Nuits sonores - Concert © Brice Robert
Nuits sonores - MCDE © Brice Robert
Nuits sonores - Laurent Garnier © Brice Robert
Nuits sonores - NS Days © Brice Robert

Quando il cuore di Lione batte al ritmo della musica elettronica

Festival Notti Sonore dal 9 al 13 maggio 2018

Vincent Carry, direttore del Festival

Può presentarci il festival Notti Sonore?

Questo festival esiste dal 2003 ed è dedicato al mondo della musica elettronica e digitale e ai circuiti indipendenti. Si svolge durante il week-end dell'Ascensione, a maggio, e dura cinque giorni. Presentiamo circa 250 artisti, per metà provenienti dalla scena internazionale e per il 30-40% dalla scena locale. Provengono dal rock indipendente, dall'hip hop e ovviamente dall'elettronica. Accordiamo anche uno spazio sempre più grande al digitale in generale e in particolare alle creazioni visive.

Le Notti Sonore sono in costante evoluzione: il pubblico è passato dalle 15 000 persone delle prime edizioni alle 140 000 nel 2017, con una percentuale di 10-15% di visitatori dall'estero. Non per nulla sull'insieme del programma i posti sono esauriti.

Qual è il marchio di fabbrica del festival?

È un festival urbano che si svolge in 60 luoghi all'interno della città: questa è la peculiarità delle Notti Sonore, visto che gli altri grandi festival si svolgono nel parchi fuori città. Venendo al festival si percepisce l'energia di Lione e si scopre la città in modo diverso, nei suoi luoghi più insoliti. Da 10 anni, invadiamo dei posti originali come la piscina del Rodano o delle fabbriche come lo stabilimento SLI o la Sucrière prima della biennale, il Marché Gare, la pista di pattinaggio Charlemagne o il tetto della stazione ferroviaria di Perrache.

Oltre a questo festival, Lione propone un'offerta interessante rispetto alla musica attuale? 

Lione ha una scena creativa importante e particolarmente varia. Dispone di una gamma piuttosto ricca di sale da concerto, da quelle piccolissime a quelle molto ampie, con proposte artistiche davvero specializzate. Citiamo fra queste sale il Sucre , il Sonic, l'Epicerie Moderne, il Marché Gare, il Ninkasi e il Transbordeur . Non per nulla, quando capita di andare all'estero ci si rende conto che Lione non è conosciuta solo per il calcio e la gastronomia ma anche nei campi della musica, della creazione visiva e dell'arte contemporanea. È una città veramente dinamica!

Lascia un commento

Commenti

malci

14/03/2012 09:15

Les nuits sonores attirent effectivement de plus en plus de personne mais pour une visibilité encore plus importante (internationale?) il faudrait une parade un défilé dans la rue: ça marche et c'est toujours impressionnant
Valentin

29/03/2012 09:15

Les nuits sonores c'est toooop! Mais il manque un gros club électro toute l'année!

Lascia un commento

Tutti i campi sono obbligatori

Prenotazione

Powered by Logo pilgo

Map
gmap
Nuits sonores - concert © Brice Robert Festival Notti Sonore

Vibra dal 9 al 13 maggio 2018 con i colori della musica elettronica!

Festival Notti Sonore

In questo articolo