Only Lyon - Tourism and Conventions

Thierry Frémaux, directeur de l'Institut Lumière
Cinématographe Lumière

Svelata la nascita della settima arte

Thierry Frémaux, direttore dell'Istituto Lumière

Thierry Frémaux, direttore dell'Istituto Lumière

Questo museo, aperto da trent'anni, presenta la nascita della settima arte attraverso il lavoro della famiglia Lumière, e in particolare il cinematografo Lumière, che ha permesso di girare i primi film della storia.

Ci può presentare il Museo Lumière?

Il museo si trova all'interno del castello che apparteneva alla famiglia dei fratelli Lumière, inventori del cinema. Aperto da trent'anni, esso presenta la nascita della settima arte attraverso il lavoro della famiglia Lumière, e in particolare il cinematografo Lumière, che ha permesso di girare i primi film della storia. Qui vengono ricostruite anche le diverse tappe della creazione del cinema, con una breve storia di questa invenzione. Infine, nel museo è esposta la seconda grande innovazione dei Lumière: la fotografia a colori.

Perché i fratelli Lumière si sono orientati verso la fotografia a colori?

Contrariamente alla leggenda, i Lumière non hanno smesso di fare cinema perché non ci credevano più, ma perché volevano inventare la fotografia a colori: l'autocromia. Il nostro museo espone una bellissima collezione fotografica. La famiglia Lumière usava molto fotografare i propri membri: il museo presenta dunque, attraverso le loro foto, una bella testimonianza di come era il XIX secolo. In quei tempi, i Francesi credevano che il XX secolo sarebbe stato un'epoca di benessere e prosperità.

Oltre al museo, cosa c'è nell'Istituto Lumière?

Nel cuore stesso del quartiere in cui è nata la settima arte, l'Istituto Lumière propone anche una cinemateca che proietta film tutte le sere nelle antiche fabbriche, e anche una biblioteca. D'estate, organizziamo un festival di cinema all'aperto proprio sotto al monumento Photorama, su cui i Lumière proiettavano le loro foto panoramiche. Grazie a questo Istituto, il quartiere ha ritrovato la sua identità, e penso che i Lionesi siano sempre emozionati quando entrano nelle antiche fabbriche Lumière per scoprire i film che hanno segnato la storia del cinema.

Lascia un commento

Lascia un commento

Tutti i campi sono obbligatori

Prenotazione

Powered by Logo pilgo

Map
gmap