Only Lyon - Tourism and Conventions

Local tradition

Museo di tessuti e arti decorative

Il Museo dei Tessuti presenta duemila anni di storia del tessile (prima collezione al mondo) e il Museo delle Arti decorative è uno dei pochi musei evocativi presenti in Francia. La boutique del museo propone una vasta scelta di prodotti legati alle collezioni.
Il Museo dei Tessuti è stato creato nella seconda metà del XIX secolo in seguito alla prima Esposizione Universale di Londra nel 1851. I fabbricanti lionesi che vi si erano recati erano tornati a Lione decisi a fondare nella loro città un museo di campioni e di disegni. In quell'epoca, l'obiettivo dell'istituzione era di conservare il vantaggio commerciale dei setaioli lionesi, nutrito da grandi competenze tecniche quanto artistiche. I fabbricanti si rivolgono allora alla Camera di Commercio, che decide di creare un museo di Arte e di Industria all'interno del Palazzo del Commercio, costruito da René Dardel a partire dal 1856. Il museo apre le porte al pubblico nel marzo 1864 e propone una visione enciclopedica delle fonti di ispirazione di tutti i rami delle arti applicate all'industria, presentando non solo oggetti ma anche tessuti. L'allestimento viene poi completato da una biblioteca. Solo nell'ultimo decennio del XIX secolo il museo prende il nome di Museo storico dei tessuti, illustrando la storia universale dei prodotti tessili. Il Museo dei Tessuti di Lione conserva oggi la più grande collezione di prodotti tessili al mondo, con quasi 2 milioni e mezzo di pezzi. Abbraccia 4500 anni di produzione tessile, dal'Egitto dei faraoni ai nostri giorni, dal Giappone alle Americhe passando per la Cina, l'Oriente, l'Italia o i Paesi Bassi. Il museo conserva inoltre un gran numero di cataloghi di campioni, con uno sguardo approfondito sulla produzione lionese tra la fine del XVII secolo e gli anni Cinquanta. Il Museo dei Tessuti di Lione ospita il Centre international d’étude des textiles anciens fin dalla sua nascita nel 1954; si tratta di un centro internazionale di studio e analisi dei tessuti. Nel 1985, il museo si dota di un primo laboratorio di restauro di tessuti dedicato alle sue collezioni, e nel 1997 di un secondo laboratorio le cui competenze sono messe a disposizione di altre collezioni ospitate da istituzioni diverse. Per quanto riguarda il Museo delle Arti decorative, inaugurato nel 1925 nella residenza di Lacroix-Laval, fu comprato da una Società di cultori lionesi, nell'ottica di continuare quest'opera di insegnamento universale della storia del gusto. In meno di 25 anni questi cultori hanno dotato il museo di collezioni europee, orientali, cinesi e giapponesi, dal Medioevo ai nostri giorni. Completato da acquisizioni finanziate dalla Camera del Commercio, il Museo occupa oggi la posizione di seconda collezione francese nel campo delle arti decorative. Questi due musei, riuniti in seguito al trasloco del Museo dei Tessuti nell'attuale residenza di Villeroy, rue de la Charité, dipendono fin dalla loro origine dalla Camera del Commercio e dell'Industria di Lione, e sono entrambi annoverati tra i «musei di Francia» dal 2003.

Services

Affitto di sala, Boutique, Visite guidate

Langues parlées

Inglese, Francese, Italiano

Contatto

34 rue de la Charité 69002 Lyon 2ème

Tel. : 04 78 38 42 02

Fax. : 04 72 40 25 12

Tariffe

Adulto: 7,50 €
Bambino: 5,50 €
Studente: 5,50 €
Famiglia numerosa: 5,50 €.
Gratuito per i bambini di età inferiore a 12 anni.

Tariffa ridotta per persone disabili e accompagnatori.
Forfait comitiva adulti (oltre 10 persone) 7,50€/5,50€ con guida del museo.
Pass Cité: gratuito per residenti in città gemellate.
Gratuito con la Lyon City Card.

Orari di apertura

Aperto dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 17:30. Chiuso i giorni festivi e domenica de la Pasqua e di Pentecoste.

Prenotazione

Più criteri
Lyon City Card L'accesso a 22 musei di Lione e i suoi dintorini è incluso nella Lyon City Card

Interview

Camille Pantano, blogueuse culture
I musei di Lione

Camille Pantano, blogger culturale

quotes

Camille Pantano, blogger culturale

La particolarità dell'offerta lionese è che i musei sono altrettanto belli all'esterno che all'interno!