Only Lyon - Tourism and Conventions

Gustav Metzger, Supportive, 1966 - 2011  Vue de l'exposition au mac Lyon, 2013  © photo : Blaise Adilon
Vue de l'exposition de Huang Yong Ping, Amoy/Xiamen,  Courtesy de l'artiste et kamel mennour, Paris © photo Blaise Adilon © Adagp, Paris 2013
Latifa Echakhch, Tambour 93', 2012.  Encre indienne noire sur toile, 173 cm de diamètre.  Vue de l'exposition "Tkaf", kamel mennour, Paris, 2012  ?...

Une expo triplement contemporaine

Jusqu'au 14 avril 2013, au Musée d'art contemporain.

Trois expositions pour découvrir la nouvelle scène contemporaine et les oeuvres d'artistes confirmés.

Un museo, tre esposizioni.
Ovvero come passare da un artista ad un altro, camminando attraverso atmosfere differenti.  

Al 1° piano, Latifa Echakhch dà il via alle danze. La giovane artista svela le sue opere tenendo come filo conduttore la nozione del tempo sospeso e della traccia, attraverso oggetti inanimati che chiama “Paesaggi personali”. 

Al 2° piano, un'attenzione particolare è da dedicare a Huang Yong Ping, artista di origini cinesi che interroga i legami interculturali. Non perdetevi la sua reinterpretazione di statuette religiose cinesi scoperte dallo stesso artista nelle collezioni del futuro Musée des Confluences.
Egli le conserva nell'imballaggio, le espone, le interroga, al confine tra storia e etnografia. 

L'ultimo piano permette di riscoprire l'artista Gustav Metzger sotto un'altra luce.

Fortemente segnato dal trauma della seconda guerra mondiale, egli lavora sulla nozione di distruzione/creazione, attraverso opere che si autodistruggono.

Appositamente per il museo, egli crea inoltre l'opera “Supportive”, composta da 7 schermi di 4x4m che proietta immagini di cristalli liquidi in costante evoluzione.

Stupefacente ed ipnotica!

Un'esposizione tre volte sorprendente che solleva parecchi interrogativi!

www.mac-lyon.com

Lascia un commento

Lascia un commento

Tutti i campi sono obbligatori

Prenotazione

Più criteri
Lyon City Card L’ingresso al MAC e alle sue esposizioni è gratuito con la Lyon City Card

in questo articolo