Only Lyon - Tourism and Conventions

Aqueduc du Gier © Philippe Schuller/ Musée gallo-romain de Lyon
Aqueduc du Gier près de Lyon © Philippe Schuller
Aqueduc du Gier  près de Lyon © Philippe Schuller
Aqueduc du Gier © Philippe Schuller/ Musée gallo-romain de Lyon
Aqueduc du Gier © Philippe Schuller/ Musée gallo-romain de Lyon
Aqueduc du Gier © © Philippe Schuller/ Musée gallo-romain de Lyon
Aqueduc du Gier près de Lyon © © Philippe Schuller
Aqueduc du Gier près de Lyon © © Philippe Schuller
Aqueduc du Gier © © Philippe Schuller/ Musée gallo-romain de Lyon
Aqueduc du Gier © © Philippe Schuller/ Musée gallo-romain de Lyon

Acqua, L’Invenzione dei Romani

Dall’8 novembre 2017 al 6 maggio 2018, al Museo gallo-romano di Lione

Il Museo gallo-romano situato sulla collina di fronte all’antico sito di Fourvière è uno dei più interessanti per una visita con la famiglia grazie alle animazioni proposte.

Una leggera pendenza collega le aree dedicate alle grandi tematiche della vita dei Gallo-romani: la vita quotidiana, l’esercito, gli dei, i giochi circensi, le credenze, la morte…

L’evento saliente di questa stagione è la mostra dedicata all’acqua al tempo dei Romani.

L’acqua, elemento vitale per la società umana, è sempre stata l’esigenza principale dei popoli mediterranei in virtù delle sue funzioni essenziali: dissetare, irrigare, lavare, rinfrescare.
I Romani, ottimi costruttori e urbanisti, furono in grado di prelevarla, convogliarla, stoccarla e distribuirla.

Hanno scavato pozzi, costruito cisterne ed edificato acquedotti che trasportavano l’acqua dalla sorgente al cuore delle città, preservandone la purezza. I Romani affrontarono la sfida tecnica di fornire una quantità sufficiente di acqua potabile a intere città.

A Lugdunum l’acqua veniva distribuita fino alla cima delle colline attraverso 4 grandi acquedotti, che rifornivano in gran quantità fontane, abitazioni e terme. La rete fognaria drenava l’acqua utilizzata.

La mostra presenta modelli, reperti archeologici, foto e video per tracciare il percorso dell’acqua e la sua onnipresenza nella vita quotidiana di Lugdunum, in confronto con l’uso che ne facciamo oggi.

Istruttivo e sorprendente!

L’ingresso al Museo gallo-romano e alle sue mostre è incluso nella Lyon City Card.
L’ingresso al museo è gratuito la 1a domenica del mese.

Per gli adulti sono disponibili gratuitamente le audioguide in francese, inglese, tedesco, spagnolo, italiano, cinese mandarino, portoghese, russo e giapponese, mentre per i bambini le audioguide sono in francese e inglese.

www.museegalloromain.grandlyon.com

Lascia un commento

Lascia un commento

Tutti i campi sono obbligatori

Prenotazione

Powered by Logo pilgo

Map
gmap
Lyon City Card L’ingresso al Museo gallo-romano e alle sue mostre è incluso nella Lyon City Card

In questo articolo